In un’unica sciarpa

No Comments

All’imbocco del viottolo
c’era la sera,
lo zingaro pellegrinare
delle zagare,
e qualche moneta.

Poteva essere campagna
oppure mare,
ma il cielo era rotta certa
così pieno di lampioni astrali
e la vestale tonda e serena

… voglio vederti i pensieri
forse immaginarli …

stava l’attimo prima di parlare
quando da una qualche parte
avvenne lo strombettio d’una macchina
e la luce d’un semaforo
a essere lanterna.

Così tornai alle scarpe, e ai passi
antichi e confortanti
che non rinunciavano alle gambe
né alle loro braccia da una bocca all’altra

fasciandoci in un’unica sciarpa.

Condividi su:

Lascia un commento