Il suo volto

Chissà
se l’inaspettato
ripeterà il suo volto …
… e la pioggia bagnerà
i nostri sguardi complici
intimamente intensi,
elettrizzanti d’emozioni
in quell’angolo incastonato
fra la gente

Avevo dimenticato
quanto sublime fosse
l’insieme degli istanti: veri, caldi.
Come eterni,
timorosi di lasciarsi

E al bacio sulla guancia andò
il reiterare,
al tocco delle mani
l’indugiare,
al dovere lo staccarsi …

… mentre una scia di pensieri
inutilmente si rincorreva
affinché i corpi
non si staccassero dall’Anima

Condividi su: