Doppia Danza

No Comments

Si lavavano
a cenere e acqua zuppante
di montagna alle campagne,
a forti gomiti e mani arrossate.
Raccontavano le solite cose
storie tramandate
tra grossi sassi
intanto che l’eco gorgogliava
in canto

Passarono poi alla presa
di pozzi e lavatoi
fino al cuore delle case ataviche
e sempre si lavavano tenaci

… le lenzuola …

lento progredendo il Tempo,
un mare di bandiere bianche
un po’ qui un po’ là.
Insieme
sparpagliate
su cortili di prati e terrazzi
ai seni dei balconi
sotto occhi di finestre
a salutare transatlantici

Tutte sventolavano nell’aria
libere attaccate alle mollette.
Amavano d’essere Raccolta,
a fatica evaporata ripiegate

… in doppia danza …

Condividi su:

Lascia un commento