Da poppa a prua

No Comments

Seriche ali
scorrono l’orgoglioso Tuo cercarla

        leviga
                 palpita 
                            freme 

tiepido raggio che illumina

Baia a baia
una carezza sussurra –
astrali correnti emergono celestiali dune
sorgendo divincolante rosea pronuncia –
sopra l’acqua morbida
un guado in coperta

Salpami – adesso ora –


ascendimi
discendimi
accendimi
prendendo ogni Ieri deluso
per costruirlo
con senno nuovo

inalbera
il pennone più lungo
fino a sfociarne l’onda d’urto
schiumosa e pura

… Nuda …

da poppa a prua

© ore 7,11

Condividi su:

Lascia un commento